IERI
Un videogioco per combattere l'ansia
ROMA - Tutti soffriamo d’ansia, perché essa è un meccanismo parte integrante dell’essere umano, ma si attiva secondo modalità e intensità diverse a seconda della persona e del suo carattere.
C’è chi, avvertendo ansia, incrementa la sua produttività e magari porta a termine un lavoro stressante, con successo e in tempo breve; o chi non riuscendo a controllare la scarica di adrenalina può addirittura cadere vittima di quello che i medici affermano essere un vero e proprio sistema di emergenza.
Owen harris è uno sviluppatore videoludico che ha sofferto d’ansia per molti anni e ha imparato a controllarla attraverso lo Yoga ed altri esercizi mirati a regolare la respirazione. Combinazione che viene spesso riproposta da numerosi medici, assieme a uno stile di vita salutare e una dieta equilibrata, per reggere una quotidianità caotica, quale stiamo vivendo in questi anni.
“Deep” è la sua recente creazione. Un videogioco in grado di riprodurre un ambiente marino ricco di suoni e colori che permette all’utente di entrare in un profondo stato di rilassamento. Per raggiungere tale scopo viene allacciata alla pancia della persona una cintura capace di rilevare il battito cardiaco e studiare il ritmo di respirazione. Seguendo le istruzioni a schermo che spiegano degli esercizi guidati, e controllando la respirazione, si riesce ad abbassare la pressione sanguigna e a, lentamente, sprofondare nell’oceano videoludico grazie ad un graduale controllo del flusso di pensieri che porta a un generale stato di quiete mentale. 
Guglielmo Ferrazzano
Tecnologia
ANZI
Condividi


OGGI
Con la realta' aumentata l'esperienza sara' totalizzante
CASERTA - Proprio in questi mesi il mercato tecnologico scalpita per il rilascio, ancora non annunciato, dei visori per la realtà aumentata, in grado di aggirare la barriera della terza dimensione e permettere agli utenti di coinvolgere, nell’esperienza virtuale, tutti i sensi che la natura ha messo a disposizione.
Per il momento soltanto Sony, VALVe e Facebook hanno in cantiere dei visori e questi sono legati al mondo videoludico.
Tali progetti che diverranno presto prodotti acquistabili dal grande pubblico e permetteranno di raggiungere un’ immersività tale da ingannare definitivamente il cervello e dissipare il confine tra finzione e realtà. Si può inoltre già immaginare l’utilizzo in ambito militare a scopo di esercitazioni, oltre che uno meramente d’intrattenimento. Oppure utilizzi a medico, come nel caso di Deep (che potrebbe beneficiare dei Visori con un aggiornamento tecnico), per studiare in maniera approfondita e risolvere alcune patologie.
Guglielmo Ferrazzano


OGGI


Whatsapp Notizie
Cronaca
Esteri
Cronaca
WHATSAPP NEWS

Disclaimer
Questo Blog non rappresenta una testata giornalistica, non ha aggiornamenti periodici. Non può pertanto considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le immagini inserite sono tratte da internet e, pertanto, sono di pubblico dominio. Se dalla loro pubblicazione si ritenessero violati eventuali diritti d’autore, o ci si senta offesi dalle stesse vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L’autore del Blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto.

Diritto di satira
Il Blog si richiama al diritto di satira sancito dall’art. 21 della Costituzione - tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure. Si può procedere a sequestro soltanto per atto motivato dell’autorità giudiziaria nel caso di delitti, per i quali la legge sulla stampa espressamente lo autorizzi, o nel caso di violazione delle norme che la legge stessa prescriva per l’indicazione dei responsabili – oltre che dalle seguenti sentenze. “Sentenza 28411/08 Corte di Cassazione III sez. civ. su Associazionedeicostituzionalisti.it e vai al seguente link: http://www.associazionedeicostituzionalisti.it/giurisprudenza/oss_decrilcost/cuore.html Libera manifestazione del pensiero – diritto di critica – diritto di satira – sussistenza – limiti – cause di giustificazione [art. 51 c.p.]. Sentenza 8 novembre 2007, n. 23314 – Suprema Corte di Cassazione – Sezione III Civile. Ingiuria e diffamazione: differenza tra diritto di satira e diritto di cronaca. Sentenza del Tribunale Piacenza, 26 maggio 2009 n. 375. Seppur entrambi i succitati diritti trovano il loro riferimento nell’art. 21 della nostra Carta Costituzionale (Libertà di manifestazione del pensiero) presentano alcune peculiarità. In particolare l’esercizio del diritto di satira nella sua dimensione di scriminante ex art. 51 c.p. non richiede l’applicazione del requisito della “verità della notizia”, come invece necessario nel caso di diritto di cronaca.